Essere un Property Finder porta vantaggi ad un agente immobiliare?

Essere un Property Finder porta vantaggi ad un agente immobiliare?

Non è un segreto che il settore immobiliare è molto cambiato nel corso degli ultimi anni. 

Oggi, con internet e i dispositivi mobile a disposizione, gli acquirenti hanno la possibilità di avere accesso alle informazioni sulle proprietà in vendita sul mercato, senza dipendere da un agente immobiliare. 

L’agente immobiliare non è più il depositario dell’informazione. 

Un acquirente oggi sceglie di affidarsi ad un agente immobiliare, se è in grado di dimostrargli che può aiutarlo ad individuare l’immobile giusto per lui (e per le sue esigenze), nell’inflazionato mercato immobiliare attuale caratterizzato dall’iperscelta di immobili in vendita, nel minor tempo possibile, al prezzo più basso e senza noie e fastidi.

Alcuni agenti iniziarono a specializzarsi nei servizi agli acquirenti già 12 anni quando il mercato, in seguito alla crisi del 2008, si spostò dal venditore all’acquirente. 

Oggi il mercato immobiliare caratterizzato dal Covid-19 ha portato un ulteriore cambiamento nel mercato si sta spostando ancora di più verso l’acquirente.

E, in funzione di questo, sempre più agenti si stanno specializzando come agenti dell’acquirente.

Questi agenti vengono chiamati in Italia Property Finder.

In che modo un Property Finder può aiutare un acquirente?

Per cominciare, gli acquirenti non dovrebbero sempre fare affidamento sulle informazioni, a volte parziali o obsolete, che molte fonti online offrono.

Ma, cosa ancora più importante, un buon Property Finder svolge la sua attività nel migliore interesse del compratore. Attività che va ben oltre la semplice funzione di ricerca immobili.

Ecco un elenco sintetico dei compiti essenziali che devono essere gestiti da un Property Finder professionale:

  • Essere un consulente per l’acquirente durante l’intero processo di acquisto della casa
  • Scoprire le esigenze del compratore e le sue motivazioni di acquisto
  • Educare l’acquirente in merito alle attuali condizioni del mercato immobiliare
  • Soddisfare il maggior numero dei bisogni dell’acquirente
  • Monitorare per l’acquirente l’intero mercato immobiliare (quello dei privati e quello delle agenzie)
  • Aiutare gli acquirenti a realizzare i loro progetti
  • Aiutare gli acquirenti restringendo la ricerca fino a quando non hanno individuato le loro prime scelte
  • Gestire il processo di negoziazione, compresa la preparazione di tutti i moduli necessari per fare un’offerta e/o una contro-contro-proposta
  • Fornire supervisione e follow-up per eventuali visite ritenute necessarie
  • Dare consigli agli acquirenti su come gestire eventuali lavori necessari sulla proprietà
  • Essere presenti alla chiusura della trattativa per garantire che tutti gli interessi del compratore siano protetti

I Property Finder non sono i depositari delle informazioni sulle proprietà, ma capire, valutare e presentare le informazioni sulle proprietà agli acquirenti è la parte più importante del lavoro di un Property Finder. 

Se fatto correttamente, il Property Finder porta vantaggio a tutti: acquirenti, venditori e agenti immobiliari tradizionali. 

Agli acquirenti perché hanno un professionista dalla loro parte; Ai venditori perché il PF li mette in contatto con acquirenti qualificati; All’agente tradizionale perché collaborando con un PF può incrementare il proprio portafoglio di incarichi occupandosi solo dell’acquisizione.

Tuttavia per fare correttamente il Property Finder occorre avere un metodo di lavoro testato ed efficace. 

Giggi Benedetti, uno dei primi agenti immobiliari in Italia a specializzarsi in questo servizio, ne ha sviluppato uno che produce risultati costanti e misurabili.

In Keller Williams, franchising immobiliare americano (Paese in cui nasce la figura del Property Finder negli anni ‘90) presente in tutto il mondo in cui ricopro il ruolo di responsabile della formazione a livello nazionale, ne abbiamo sviluppato un’altro che testiamo da anni con successo.

Io e Gigi abbiamo messo insieme questi metodi e ne abbiamo fatto nascere un sistema di lavoro che presenteremo Il 9, 10 e 11 ottobre a Roma a tutti gli agenti che sceglieranno di partecipare al corso Professione Property Finder

Il nostro è l’unico corso in Italia che forma gli agenti che vogliono specializzarsi in Property Finder. 

Se pensi che questa è la tua strada unisciti a noi, diventa un Property Finder

Scopri di più su Salvatore Coddetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *